ATTENZIONE PER ISCRIVERSI AI CORSI BISOGNA COMPILARE LA RICHIESTA CHE SEGUE e premere INVIO, quindi SCARICARE (qui di seguito ) il MODULO " ISCRIZIONE CORSI" , COMPILARLO , FIRMARLO e PORTARLO   previo appuntamento telefonico ( 334 324 5979) in SEGRETERIA  (via  Mercè 71 - Modica) GRAZIE!!!

COMPILARE IL PRESENTE ED INVIARE , QUINDI SCARICARE IL MODULO DI ISCRIZIONE CORSI MUSICA2.pdf  ( di seguito al tasto download).

Nota: I campi con l'asterisco sono richiesti



Download
MODULO ISCRIZIONE CORSI MUSICA 2.pdf
Documento Adobe Acrobat 331.8 KB


STRUTTURA  DEI CORSI E DESCRIZIONI TECNICHE -----( Tutti i programmi dei corsi sono scaricabili nella sezione DOWNLOAD)

PIANOFORTE - TEORIA/SOLFEGGIO - ARMONIA e COMPOSIZIONE  -   M° SERGIO CARRUBBA

PIANOFORTE PRINCIPALE

Il corso con LEZIONI INDIVIDUALI, è riservato a tutti gli allievi che intendono prepararsi e seguire la metodica tradizionale per lo studio pianistico.

Il corso si studi  classici è composto da anni 10 suddivisi in 3 sottoperiodi:

 

  - periodo INFERIORE (5 anni)

  - periodo MEDIO (3 anni)

  - periodo SUPERIORE (2 anni)

 

per accedere a detti livelli presso conservatori o istituti parificati e' necessario superare gli esami di compimento.

 

ESAMI DI COMPIMENTO

 

Compimento INFERIOREalla fine del 5° anno

Compimento  MEDIO alla fine del 8° anno

Compimento SUPERIORE (DIPLOMA) alla fine del 10° anno.

Per sostenere gli esami di compimento bisogna aver conseguito le licenze delle materie complementari previste nel periodo.

MATERIE COMPLEMENTARI

 

Teoria, solfeggio e dettato musicale:durata 3 anni nel periodo inferiore

Cultura musicale generale (Armonia complementare): durata 2 anni nel periodo medio

Storia della musica:durata 2 anni nel periodo medio

Esercitazioni corali:durata 2 anni nel periodo superiore (senza esame finale di licenza)

Musica da camera:2 anni nel periodo superiore (senza esame finale di licenza)

   

IL programma dettagliato "CORSO PIANOFORTE PRINCIPALE" potrà essere scaricato sulla pagina download.


CORSO DI TEORIA E SOLFEGGIO

 

 

1° ANNO
Il suono. Le note.Il pentagramma, le chiavi musicali.Segni convenzionali di ottava.
I valori e le pause musicali.La misura e le stanghette.I segni di prolungazione del suono.
Il ritmo ed il tempo.La sincope ed il contrattempo.L’intervallo musicale: tono e semitono.
Le alterazioni.Gli intervalli.La tonalità e modo (in generale).
Ancora delle alterazioniIl semitono diatonico e cromatiIl sistema temperato.
I suoni omofoni. La scala cromatica.Tonalità e modo (approfondimento).
Le scale minori: naturale, armonica, melodica.Gli intervalli e i loro rivolti.
Classificazione degli intervalli.

2° ANNO
L'accordo tonale maggiore e minore.L'accordo di 7' di dominante
Le tonalità vicine o relative.La modulazione.La ricerca della tonalità
I ritmi complessi. I gruppi irregolari.I tempi sovrapposti.I ritmi misti.

Il trasporto di un semitono cromatico ascendente o discendente
Il trasporto di un semitono diatonico sotto o sopra
Gli abbellimenti. L'appoggiatura. Il trillo. L' arpeggio, Il mordente ecc.
La struttura della frase e del periodo musicale.
Il movimento. L' agogica. La dinamica.
Le abbreviature e gli altri segni musicali.


Tutto il materiale teorico si accompagnerà con i numerosi esercizi pratici di:
solfeggio cantato, parlato.


Lettura a prima vista.Dettati melodici ad una e più voci. Dettati degli intervalli musicali e degli accordi ,con lo scopo di sviluppare la memoria e l’orecchio musicali, la buona intonazione, la capacità di leggere bene a prima vista, orientarsi nelle tonalità e nelle armonie, per dare all’allievo la preparazione necessaria nell’affrontare qualsiasi repertorio, livello, strumento o direzione musicale con più sicurezza e piacere.

 

Il programma dettagliato " CORSO DI TEORIA E SOLFEGGIO" può essere scaricato nella sezione download della Home page.



 

CORSO DI ARMONIA E COMPOSIZIONE

 

Dettato melodico. Intonazione di una breve melodia.Nozioni di teoria musicale la cui conoscenza è indispensabile allo studio dell’armonia. Il programma è diviso in 10 corsi, e comprende tutte le fasi di preparazione ai vari corsi del conservatorio e all'esame finale.

Il programma dettagliato " CORSO DI ARMONIA E COMPOSIZIONE" può essere scaricato nella sezione download della Home page.

 

 

INFO PER TUTTI CORSI M°  SERGIO CARRUBBA:

333 / 4150321 ajmusica@tiscali.it



CHITARRA ACUSTICA ED ELETTRICA M° ORAZIO FONTES

CORSO BASE

 

Le lezioni sono INDIVIDUALI e di GRUPPO per i più piccoli con un massimo di tre allievi per classe.La durata minima èdi 40 minuti cadauna. Il corso base mette in condizione l'allievo alla prima esperienza di poter avere un approccio diretto ed immediato con lo strumento . Prevede l' insegnamento di nozioni fondamentali della teoria e notazione musicale, della conoscenza degli accordi e dell'armonia.

 

CORSO AVANZATO

 

Per i più esperti  invece è possibile accedere ad un corso avanzato per lo studio dell'armonizzazione e delle principali scale armoniche musicali, la ritmica, " la tecnica dell'assolo" e "dell'accompagnamento". Sono previsti inoltre stages di "musica d'insieme" e session di registrazione dello strumento in studio .

 

Lo scopo dei corsi è quello di consentire all'allievo di imparare a suonare e acquisire gradualmente la conoscenza tra le note e gli accordi e le scale assieme alla pratica delle tecniche più comuni applicate alla chitarra elettrica ed acustica con particolare attenzione al repertorio moderno nei vari stili (rock, blues, jazz, funk).

Unitamente si cercherà di sviluppare eventualmente l'ascolto con esercizi di ear-training in modo da insegnare una maggior indipendenza all'ascolto e all'apprendimento dei brani che riesca a  garantire una migliore disinvoltura possibile nell'esecuzione degli stessi e nei rapporti con gli altri musicisti durante le esercitazioni. Il programma verrà adattato e modellato in base alle attitudini dello studente al fine di trovare il migliore percorso che garantisca il raggiungimento degli obbiettivi tecnici-strumentali e li focalizzi sul genere muscale preferito dell'allievo stesso.

Info:  333 / 4150321  ----    338 4482734 / ajmusica@tiscali.it



CORSO DI TASTIERE/PIANOFORTE MODERNO 

Il corso, intende interfacciare varie e aggiornate metodologie che rappresentano le migliori realtà didattiche italiane realizzate appositamente per lo studio delle tastiere elettroniche. Le lezioni sono a carattere INDIVIDUALE , hanno una durata minima di 45 minuti e potranno essere integrate da metodologie di musica d’insieme e sessioni di registrazione “in studio” e “live”.

Il corso ha queste precise caratteristiche:

Si inserisce in ambiti principalmente moderni (pop, rock, blues, jazz, ecc., ), pur non dimenticando la grande tradizione pianistica/ tastieristica “classica” italiana;

Si rivolge oltre che alle tastiere, synt, ed arranger anche ai pianoforti digitali, i quali in molti casi, presentano caratteristiche simili alle già citate tastiere, ovvero:

tasti pesati, multimbricità, possibilità di connessione al computer.

Intende offrire allo studente – oltre che una adeguata preparazione teorica, studio della notazione musicale, della tecnica di base, unita ad una buona conoscenza delle caratteristiche del proprio strumento – anche una certa padronanza di quelle tecnologie e di quei mezzi multimediali che possono variamente interagire con le tastiere elettroniche in genere.

Innesta, nell’offerta , anche “discipline” quali: l’arrangiamento (soprattutto attraverso la “computer music”), la composizione (in particolare finalizzata ad opere didattiche e/o per il proprio strumento) e l’improvvisazione.

Indica, per ogni livello, come suggerimento e aiuto al lavoro degli insegnanti:

Brani ricreativi e di repertorio( individuati nell’immenso database musicale fornito dalla AJPUNTOMUSICA ED. MUSICALI ) e Brani di musica d’insieme ( scelti in accordo con l’insegnante di detta disciplina).

Individua,pur lasciando la maggiore libertà d’iniziativa all’insegnante, le migliori potenzialità e capacità musicali dell’allievo , affinchè possa essere meglio affinata una programmazione didattica personalizzata , secondo le specifiche attitudini, vocazioni ed aspettative dell’allievo stesso.

 

Per quanto riguarda invece la strutturazione del programma si è deciso di suddividere tale corso in 4 distinti “livelli”:

propedeutico- basale, intermedio, avanzato, superiore.

Ogni livello può essere superato in un numero variabile di mesi o anni, secondo le capacità, l’età e naturalmente l’impegno profuso da ogni singolo allievo .

L’AJMUSICA  mette a disposizione dell’allievo gratuitamente centinaia di tastiere ed expanders, utili sia all’apprendimento che alla sperimentazione del corso.

 

Info: 339 1961932 / ajmusica@tiscali.it



CORSO DI BATTERIA BASE - PEPPE SPARACINO

Programma didattico del corso metodo di studio base della batteria - Il Corso è stato studiato appositamente per principianti e batteristi autodidatti che vogliono approfondire  curare ed affinare lo studio dello strumento.

Il programma quindi è indicato per chi comincia a suonare la batteria musicale, soprattutto per i bambini, ragazzi delle scuole medie ed adulti che vogliono avere le nozioni di base per suonare canzoni semplici di musica leggera, pop, rock, pop-rock eccetera.

Conoscenze di base sullo strumento musicale: batteria

Informazioni generali sullo strumento

- definizione e classificazione degli strumenti a percussione (da distinguere dagli altri strumenti musicali per famiglie in base alla produzione del suono);

- cenni storici sulla batteria;

- derivazione dei vari strumenti inglobati nella batteria;

- nomi di tutti i pezzi (strumenti e hardware) in italiano e in inglese;

- montaggio, smontaggio e sistemazione del drum-set.

Tecnica delle mani (utilizzo di un rullante o di un pad allenatore)

- impostazione delle mani per la prima presa delle bacchette (german-grip);

- studio dei tre movimenti principali: down-stroke – preparazione del colpo (movimento in su) – full stroke (eseguiti col polso);

- studio dei colpi singoli lenti – single stroke roll (down-stroke);

- studio dei colpi singoli a media velocità (full-stroke);

- studio dei colpi doppi a media velocità – double stroke roll (full-stroke).

Lettura – Solfeggio ritmico

- letture semplici con semiminime, crome e relative pause da solfeggiare a voce e suonare sul rullante.

Piede destro

- primi movimenti per l’utilizzo del pedale con tallone giù;

- studio del movimento del piede con tallone su.

Piede sinistro

- Uso dell'Hi-hat . Principali movimenti. Uso del piede nel "doppio pedale".

Coordinazione

- Spostamento della mano destra su hi-hat per suonare gli ottavi;

- coordinazione di destra e sinistra per suonare il down-beat su secondo e quarto movimento della battuta;

- inserimento colpo di cassa col piede destro nel pattern di base;

- studio dei primi cinque/otto patterns di base semplici con varianti di cassa in ottavi;

- spostamento dei patterns con accompagnamento della destra sul piatto ride;

- inserimento del piatto crash all’inizio di un ciclo di quattro/otto battute o misure e sul finale.

Spostamenti sul set di batteria

- spostamento delle semiminime con una mano (solo destra e solo sinistra) su tutti i tamburi (movimenti di base sui tom e timpano);

- spostamento delle semiminime, eseguite a colpi singoli, sul set con i movimenti di base;

- spostamento delle crome eseguite a colpi singoli sul set con i movimenti di base in modo parallelo e movimento di una sola mano.

Uso del metronomo

- uso del metronomo sui vari esercizi con velocità di metronomo da 70 a 100 bpm.

 

Struttura o stesura

- sviluppo della capacità di contare a voce alta il numero della battuta fino ad arrivare alla decima o ventesima misura;

- sviluppo della capacità di contare a voce alta il numero della battuta per cicli di quattro misure e otto misure

Compendio

- Unione graduale di tutte le tecniche con sviluppo della capacità di gestire a tempo di metronomo i vari movimenti con la finalità di accompagnare un brano musicale lavorando su una struttura di quattro e otto misure.

- I principali tipi di ritmi nella musica moderna ( beat, rock, funky,bossa, samba,swing,blues, ecc.)

- Utilizzo dello strumento all’interno di un brano (minus-one) semplice (pop/pop-rock), di velocità media.

- Uso dello strumento nelle session live ed in "studio". Principale utilizzo dello strumento nella musica d'insieme.

 

Durante il corso sono previsti incontri e stages con maestri di batteria e session di lavoro con altri maestri musicisti, utilizzo di pattern ritmici e registrazioni in studio su loop drums. Utilizzo di drums elettronica e loop ritmici  sull'asse drums-bass.


INFO: 334 324 5079 / 391 365 5452 / ajmusica@tiscali.it



CORSO DI BASSO ELETTRICO 

Il corso è diretto a tutti i musicisti ed appassionati del basso elettrico che intendono migliorare ed approfondire le proprie conoscenze teorico-musicali su questo meraviglioso strumento.

Tecnica basale

Introduzione allo strumento - Impostazione delle mani sullo strumento

Esercizi di tecnica per la mano destra, base e avanzati

Esercizi di tecnica per la mano sinistra, base e avanzati

Accordatura dello strumento attraverso l’uso degli armonici

Aspetti ritmici teorici e pratici

Tempi semplici, divisione binaria

Tempi composti, divisione ternaria

Tempi misti

Lettura e scrittura delle notazioni musicali

Esercizi di ear-training

Aspetti melodico-armonici

La chiave di basso- Gli intervalli- Sistema tonale, modo maggiore

Scala maggiore naturale - Armonizzazioni per terze

Specie degli accordi di settima, coperture sullo strumento

Il ciclo delle quinte- Disposizione in stile classico dei rivolti a quattro parti aperte

Rivolti a tre parti strette o chiuse - Rivolti a quattro parti strette, “block chords”

Scala minore naturale, modo minore armonico e melodico- Sistema modale

Improvvisazione (Armonia Funzionale)

Il concetto di area superiore- Le cadenze - Dominanti secondarie

Accordi analoghi- Modulazione – Approccio- Cambiata melodica

Tecniche varie

Il basso nel rock

Il basso nel blues

Il basso nel funky

Latin bass

Walkin bass

Slap bass, base e avanzato

Tapping

 

I vari tipi di basso elettrico.

La storia del basso elettrico.La naturale derivazione dal contrabasso.

Le 4corde, 5 corde, 6 corde.


Durante il corso verranno organizzate jam session,stages con altri maestri della scuola e della musica d’insieme, verranno inoltre utilizzate basi musicali e DVD didattici ed approntate sessioni di registrazioni in studio,al fine di supportare adeguatamente l’apprendimento delle tecniche e della teoria strumentale.

 

Info: Info 334 324 5079  ajmusica@tiscali.it



CORSO DI FONIA / TECNICO DEL SUONO STUDIO E LIVE

FRANK ROCCARO - MAX PISANI -


INFO  333 / 4150321- 339 1961932  

Il corso è dedicato a tutti gli utenti che intendono approfondire  in maniera "più professionale" gli aspetti teorico-pratici della fisica del suono e delle sue applicazioni tecnologiche nel campo del  sia dell'home che del professional recording. Inoltre il corso dedica parte delle proprie ore anche alle applicazioni sonore "live".

 

Oggi, anche con l'avvento delle WEB RADIO, risulta fondamentale conosce l'approccio con la mission della radiofonia, le principali tecniche di intrattenimento radiofonico, l'utilizzo della tecnologia radio, le principali tecniche di marketing e programmazione "ON AIR ".

 

Le lezioni sono di gruppo e  con classi di max. 4 persone. Sono previsti approfondimenti individuali in STUDIO REGISTRAZIONE, LIVE SET e in STUDIO RADIOFONICO.

 

CORSO AUDIO: SEZIONE PRIMA

CENNI DI ACUSTICA E PERCEZIONE SONORA

 

LA FISICA DEL SUONO

Definizione di Suono. Fisica delle onde sonore. Spettro elettromagnetico. Onde semplici e complesse.Spettro visivo ed austico. Il dB, dBU, dBM. livello di pressione sonora. La misura della potenza sonora ( watt). Segnale di picco ed RMS.

 

TECNICA DEL SUONO

 

SEGNALE AUDIO ANALOGICO E DIGITALE

Parametri.Livelli.Conversione A/D e D/A

 

STRUMENTI DI MISURA

Il VU Meter classico. Il Peak Meter e led.L'analizzatore di Spettro

 

LE CONNESSIONI

Routing del segnale. Linee bilanciate e sbilanciate

Tipi di connettori audio.Il concetto di Impedenza ( legge di Ohm). Effetto Joule sui circuiti.

 

CABLAGGIO DI STUDIO

LE MACCHINE DI STUDIO

 

ACQUISIZIONE SONORA

Mixer e superfcie di controllo, caratteristiche tecniche. Differenze fra unità analogiche e digitali. La Patchbay.

 

 

LA REGISTRAZIONE

Registratori, tipi e caratteristiche

Effetti, uso, caratteristiche, cablaggio

 

INBOARD OUTBOARD ED EFFETTI

 

SOFTWARE RECORDING

Software di registrazione. Software effetti.

 

IL MISSAGGIO

Principali tecniche. I principi d’automazione ed uso comune. I supporti per il missaggio finale.

 

GLI ASCOLTI

Concetto di altoparlante. Casse acustiche. Bass reflex e sospensione. Monitor reference.

Cuffie reference.

 

 

CORSO AUDIO: SEZIONE SECONDA

PIANIFICAZIONE DEL LAVORO IN STUDIO

 

 

LA MICROFONAZIONE

Tipi di microfoni (condensatore, dinamico, nastro, stereo)

Tecniche di microfonaggio.

 

 REGISTRAZIONE

Modalità: " a presa diretta ", a tracce separate,  "con sovra incisioni ".

Registrazione analogica e digitale

 

MIXAGGIO

Processori di segnale (EQ, Compressore,Gate,Delay, Reverbero, etc.)

Disposizione delle tracce: gruppi, mandate, ritorni

Tecniche di mixaggio:posizionamento nella stereofonia e nella profondità,

disegno del suono.

 

MASTERING

Disegno timbrico (EQ)

Controllo dinamica: Compressioni multibanda, Limiter. Apertura stereofonica

Editing. Dithering

 

 

CORSO AUDIO: SEZIONE TERZA  LAVORO LIVE

 

Esempi di utilizzo in laboratori - studio  e utilizzo delle varie apparecchiature  in situazioni live.

La microfonazione live di strumenti e voce. La registrazione live. Live mixer. Live PA .Monitor mix e linee monitors.

Outboard live . Rec Live.

Sono previsti stages live duranti spettacoli o concerti.

 

 


CORSO DI  SPEAKER  RADIOFONICO - MAX GARRONE

Le principali tecniche  per la radio. La scelta dei programmi e delle musiche. Come suscitare interesse nell'ascoltatore medio. La consolle  i microfoni e la principale strumentazione radiofonica. La conduzione dei programmi. La scelta delle scalette musicali. Le notizie e le rubriche in radio.L'ospite in studio.Le interviste e i collegamenti in diretta.

Durante il corso sono previsti stages in diretta da emittenti radio. Alla fine del corso l'allievo dovrà essere in grado di ideare, preparare e condurre un programma radiofonico.

 

 INFO 334 324 5070 - ajmusica@tiscali.it



CORSO DI  DIZIONE  E FONIA


     Conoscenza della voce: riconoscimento del proprio timbro vocale. Articolazione: eliminazione di eventuali difetti di pronuncia (per chi parla velocemente o si "mangia" le sillabe delle parole, per chi ha difetti di pronuncia).Espressione: come essere più incisivi e catturare l'attenzione dell'interlocutore tramite l'utilizzo del colore, del tono, del volume, dell'intensità, del ritmo e delle pause. Corretta accentazione della parola: vocali "aperte" e "chiuse", S-Z, accenti tonici e fonici, la corretta pronuncia.Tecniche di pulizia: riduzione o eliminazione della cantilena, dell’accento regionale, dei modi di dire e delle ripetizioni. Respirazione: migliorare la capacità respiratoria con la respirazione  diaframmatica e la ginnastica cordale.