CAMMS-CORSO DI LAUREA QUADRIENNALE. Comunicazione, Arti, Musica, Moda e Spettacolo

DOPO UN LAVORO DI DUE ANNI, ABBIAMO  STUDIATO ed ideato  UNA NUOVA, MODERNA ED INTERESSANTE FACOLTA'. si  è interessato AL PROGETTO  UN SERIO e prestigioso ISTITUTO DI FORMAZIONE UNIVERSITARIa DA TEMPO OPERANTE IN SICILIA. A GIORNI L'ANNUNCIO: IL CAMMS Sara' UNA REALTà PER  modica .VI AFFERIRANNO GIOVANI PROVENIENTI  DA  tutta  LA PENISOLA

Nel panorama dell’offerta formativa rivolta ai giovani neodiplomati  italiani  registriamo, al giorno d’oggi, una serie di proposte per corsi di laurea denominati DAMS o  facoltà con acronimi  affini, rivolti fondamentalmente a laureare studenti che desiderino acquisire, insieme ad una formazione umanistica di base, competenze dirette di settore, conoscenza sicura sull'uso di strumenti  tecnologici ed acquisizione di ingenti professionalità proprio in vari settori artistici quali: teatro,  cinema, musica e spettacolo in genere . Negli ultimi anni poi, si sono aggiunte all'interno degli stessi corsi o come anni integrativi qualificanti per una laurea magistrale di settore, anche altre competenze di studio specifiche quali: televisione, media digitali , studio delle arti figurative in genere e comunicazione mass-mediale.

Dalla nostra indagine analitica, basata sullo studio dei vari corsi di laurea offerti da prestigiosi atenei, ubicati in  importanti  città ( Roma, Torino, Bologna, Napoli Cosenza e Palermo) prese a modello-campione con l’intento di rappresentare geograficamente l’esteso territorio nazionale, è emerso che tale offerta non riesce  tuttavia a soddisfare non solo le capacità di apprendimento e preparazione finale del singolo neo-laureato, ma soprattutto la richiesta di un mercato del lavoro che, sempre più settorizzato, ricerca figure professionalmente valide ma con un range di preparazione altissimo e molto versatile su  quasi tutti i compartimenti riguardanti l’ arte in genere con le sue più settoriali specializzazioni e ramificazioni.

 

Guardando i piani di studio dettagliatamente ,emerge chiaramente come non sia possibile trovare alla fine del corso di laurea, un “dottore”, seppur preparato bene in campo umanistico, capace di ideare e realizzare autonomamente una colonna sonora di un film , contemporaneamente alla  realizzazione e produzione di  un cortometraggio, o che conosca nello stesso tempo e nei minimi dettagli il trend di mercato con le relative indagini e proposte in campo pubblicitario, o che conosca in maniera perfetta, il linguaggio di  comunicazione utilizzabile su internet e sui vari media. Sostanzialmente quindi, le nostre università preparano buoni intellettuali del settore che diverranno  probabili e discreti professori per un probabile insegnamento scolastico di medio livello , ma con una scarsa o lacunare conoscenza di quanto  sia possibile compiere oggi, grazie allo studio moderno della musica , alla capacità di  applicare alte tecnologiche in  audio e video o alla minuziosa conoscenza  degli ultimi applicativi  informatici e dei nuovi sistemi di comunicazione globale.

Nessuna di queste proposte inoltre, abbiamo rilevato, ingloba un segmento importante che rappresenta una grande fetta del fatturato e del mercato e del lavoro globale,  muovendo interessi economici di settore con numeri e sistemi di vendita altissimi  da far concorrenza al PIL di varie nazioni di media grandezza o anche di grandi stati in via di sviluppo: il settore moda.

Oltre a ciò, nessuna dottrina  in tali corsi da noi studiati, è indirizzata ad informare e preparare tali studenti ai tanti problemi del settore-arte che oggi, insieme a tanti altri in genere, stanno affliggendo l’umanità e che sono riconducibili ad un uso spropositato ed incrementale di tecnica e tecnologia: i gravi impatti ambientali (si veda il posizionamento di strutture per l’emissione radiotelevisiva o lo smaltimento della componentistica elettronica, parti elettriche o accumulatori); l’ inquinamento ambientale ( si pensi alle radiazioni elettromagnetiche in etere o all'inquinamento acustico) ; il devastante impatto di radiazioni ionizzanti che colpisce i vari apparati sensoriali umani e animali o ancor peggio, direttamente le strutture celebrali ( telefonia digitale o trasmissione dati ). Immaginare una facoltà moderna che insegni ai nostri giovani anche la conoscenza, la prevenzione e le soluzioni a tale problematiche attive, diventa oggi priorità non solo di pensiero ma d’azione  immediata dell’uomo illuminato, che grazie a studi ed insegnamenti  , all'ausilio di ricerche mirate e di applicazioni pratiche, intende anzitutto difendere e quindi  ipotizzare un ambiente eco- sostenibile per un  un futuro migliore. 

Per concludere inoltre, la nostra proposta non può non tener conto che il micro universo dell’arte e delle sue discipline e ramificazioni più infinitesimali ed interiori, non può essere avulso dal macro universo  dell’uomo “ essere pensante”. In tale offerta intatti oggi  si deve sempre considerare che ogni forma d’arte, musica, teatro, cinema, televisione o comunicazione, tende ad arrivare immediatamente alla psiche e quindi a segnare indelebilmente l’animo dell’uomo che lo differenzia in ogni senso, da ogni altro essere vivente. L’acquisizione di tali informazioni tempranti il conscio ma anche l’inconscio, che scaturiscono dalla divulgazione continua di ogni forma d’arte e comunicazione sempre più massive nell'epoca di questo post-modernismo forzato e globalizzante,  diventa fondamentale per ogni segmento o sub-frazione di una società che è protesa  continuamente alla conoscenza e al progresso tecnologico. E’ chiaro quindi che  in considerazione proprio alla mission e alla nostra funzione  primaria di contribuire ad acculturare il genere umano , ogni forma d’arte o tecnologia insegnata ai professionisti del domani, pur mantenendo una pura forma laica di partenza, deve essere comparata e molte volte filtrata all'interno di schemi etici storicamente comprovati e divenuti fondamenta dei grandi insegnamenti cristiano-cattolici .

 

 

 

Sede, ubicazione logistica della facoltà e servizi.

La sede iniziale della Facoltà verrà ubicata a Modica, città della storica Contea, oggi perla del Patrimonio UNESCO e rinomata centro d’interesse per il barocco e per la famosa cioccolata. In questa città a misura d’uomo, già antica sede dei studi umanistici ed universitari, ricca di memorie culturali, monumenti, musei , solida etica umana, e sani divertimenti giovanili, lo studente potrà immergersi fra natura barocco e cultura  e trovando giusti stimoli ed adeguata  concentrazione per un serio studio con ottimi profitti. Il convenzionamento con le istituzioni locali e le migliori realtà private e compartecipate di modica,  fra cui il nostro stesso gruppo ideatore del progetto AJMusica Multimedia Group  che coordinerà la logistica di facoltà, creerà quel mix di storia , tradizione e cultura in grado di  supportare ogni esigenza dello studente della innovativa facoltà CAMMS.

La sede delle lezioni sarà ubicata presso un importante e storico  istituto pubblico modicano. Le esercitazioni pratiche ed i laboratori saranno allocati presso la sede dell’AJMusica Multimedia Group e presso i migliori enti teatro siciliani. I tirocini saranno svolti presso aziende e società di settore d’importanza  regionale/nazionale.

Per il campus di vitto ed alloggio, sarà avviate trattative con l' Ente Istituto Alberghiero  “Principe Grimaldi” che da poco presentato  un modernissimo progetto di restyling di albergo alloggio a Modica per oltre 300 posti. La nuova struttura potrà ospitare un massimo di trecento studenti.

 

Sistema di accesso e di iscrizione alla facoltà CAMMS

L’accesso  verrà contenuto in numero programmato che  per il primo anno non sarà superiore ai 50 posti.

Per le domande di immatricolazione si rimanda al bando che verrà pubblicato prestissimo sul nostro  sito e che verrà a giorni da noi comunicato, nella sezione progetto CAMMS- Corsi Universitari - ammissioni e immatricolazioni.

La prova di ammissione consisterà in diversi quesiti di cultura generale  a risposta multipla, volti ad accertare una buona capacità di comprensione e produzione testuale, il grado di cultura generale e un livello medio di conoscenza e capacità di apprendimento degli argomenti di studio e di una lingua straniera dell'U.E.( obbligatoria).Minimo per ammissione 32/50. Contrariamente ad altre facoltà tuttavia, la prova scritta sarà seguita da una prova orale, dove l'aspirante studente potrà, tramite colloquio, recuperare un eventuale "gap" sullo scritto ed essere  valutato sulle proprie capacità, tramite colloquio diretto con la commissione esaminatrice.

 

PRESENTAZIONE  SOMMARIA DEL CORSO DI LAUREA.

 

Primo anno

Il percorso del primo anno prevede importanti materie di base, fortemente finalizzate agli scopi propedeutici dello specifico percorso formativo ( che prevede il minimo di 180 cfu annui), tra cui una base storico-umanistica, storia del cinema del teatro e della televisione, insieme ad un programma tecnico basato sullo studio della musica dell’acustica , dell’audio , dei sistemi video ,  videomaker e delle rappresentazioni grafica , Oltre a ciò, il corso provvederà ad una formazione informatica di base ( comprese tecniche e linguaggi di programmazione) , uno studio di base sul sistema- internet  con le varie applicazioni web . Inoltre si inizierà a focalizzare l’attenzione dello studente  su insegnamenti importanti riguardanti i grandi sistemi: 1) I media , attenzionando l’evoluzione e l’integrazione tra vecchi e nuovi media-system;  2) Il sistema- imprese ,con particolare interesse ai processi di innovazione e di trasformazione grazie alle nuove tecnologie digitali e ai vari sistemi dell'informazione e della comunicazione.

 

Secondo anno

Nel secondo anno, oltre all'approfondimento e rafforzamento della conoscenza sulle materie di base del primo anno, la formazione CAMMS si sposterà in modo deciso verso lo studio delle tecnologie proprie del mondo dell'Informazione multimediale ovvero : le tecnologie digitali, l'elaborazione di immagini e video, integrate con lo studio e l’applicazione di una minima  concettualità della fisica applicata alle competenze della acustica, illuminotecnica e colorimetria e lo studio della musica e del trattamento del suono applicato ad essa. Verranno inoltre rafforzate inoltre le conoscenze informatiche  del primo anno facendole diventare  più specifiche grazie a corsi e base e monografici sull'uso dei data-base e dei computer-graphics . Si affiancherà lo studio della storia della moda ad uno programma  progressivo di designer applicato ad esso e dei materiali utilizzati nel campo della ricerca su cui si muove la moda. Oltre a ciò, verranno costruite le basi essenziali sulle conoscenze d’economia aziendale applicata all'uso dei media, e sulla statistica e socio-economia aziendale. Si affronteranno, infine in modo esaustivo, le problematiche inerenti l’ambiente e la preservazione da danni provocati dallo sfruttamento ed inquinamento dello stesso in relazione a onde e suoni. Molto spazio verrà riservato alle tecniche dell'editoria multimediale applicate ai vari campi dell’audio del  video e della moda-grafica .

 

Terzo anno

L'ultimo anno completerà in modo netto le conoscenze generali di base ed incrementerà lo studio  verso una maggiore formazione alla multimedialità, Verranno ampliate le conoscenze di teoria musicale e compositiva, verranno rese operative le componenti realizzative riguardo a video-film e cortometraggi ( con particolare riguardo alla regia) e verranno ampliate le conoscenze e l’uso di interfacce grafiche ed applicazioni su web, e sulla trasmissione dell’informazione sulle reti telematiche e sulla formazione di programmi e palinsesti televisivi e web. Verranno definiti più specificatamente i linguaggi del design della moda con l’interfacciamento a case di produzioni e stilisti d’alto profilo, mentre verrà sempre più introdotta, esposta e studiata la problematica ambientale, la volontà di prevenzione e soluzioni attuabili  per una eco-sostenibilità futuribile. Non mancheranno i cenni di studio sulle problematiche del mercato della pubblicità e dei suoi linguaggi. Particolare risalto verrà dato allo studio  sul diritto e sull'etica di una corretta comunicazione in cui si affrontano i concetti di decenza, “fascia protetta” privacy e copyright. Ampio spazio verrà dato allo studio diritto  d’autore, al diritto d'immagine e al diritto di riproduzione. Il tirocinio su varie imprese leader  del settore concluderà il percorso formativo.

 

Quarto anno ( facoltativo)

Il quarto anno sarà facoltativo. Darà accesso alla possibilità di acquisire una laurea magistrale. Oltre ad ulteriore approfondimento delle materie di base e tecnologiche , il quarto anno virerà essenzialmente su una iper-specializzazione riguardo uno dei settori già presenti ed acquisiti con la laurea di base e sui quali il neolaureato mostrerà maggiore interesse: Comunicazione, cinema e televisione, musica, moda. Molto spazio quindi verrà dato a temi monografici ed un importante tirocinio pratico riguardante la materia d’approfondimento scelta all'inizio dell’anno. A metà anno il candidato  inizierà a preparare una tesi che  permetterà di iper-settorizzare il neolaureato verso il mondo del lavoro.